domenica 25 settembre 2016

“PEDALANDO PER AMORE E PER SAN GIOVANNI PAOLO II” -Trofeo dei Vigneti- GARA NON COMPETITIVA DI MTB XC – 02 OTTOBRE 2016


Una sfida per tutti i bikers su un percorso immerso in un ambiente biologico delle Aziende Agricole "Dino" - "De Laurentis" con i suoi panorami superbi, dislivelli attentamente studiati per esaltare la bellezza ed il piacere di pedalare nelle colline polignanesi edizione 2016 arricchita di audaci e severi passaggi. Il tracciato caratterizzati al 90% da strade bianche sterrate dal fondo compatto, con alcuni tratti di single track appositamente curati e disegnati tutti da guidare agevolmente. Il percorso abbraccia gli agri dei comuni Polignano e Monopoli.


Domenica 02 ottobre 2016  a partire dalle ore 09:00 si terrà la gara non agonistica di cross country “PEDALANDO PER AMORE E PER SAN GIOVANNI PAOLO II”  -Trofeo dei Vigneti - gara per Amatori e Liberi non competitiva di MTB Xc aperta a tutti che si svolgerà  su un circuito ad anello chiuso della lunghezza di 5 km. circa X 6 giri complessivi, per un totale di 30 km. circa di media difficoltà con dislivello complessivo  di 450mt. organizzata dal settore sport dell’ASD Associazione “Giovanni Paolo II” di Polignano a Mare, con il Patrocinio del Comune di Polignano a Mare e CSEN, CONI . Una sfida per tutti i bikers su un percorso immerso in un ambiente biologico delle Aziende Agricole "Dino" - "De Laurentis" con i suoi panorami superbi, dislivelli attentamente studiati per esaltare la bellezza ed il piacere di pedalare nelle colline polignanesi edizione 2016 arricchita di audaci e severi passaggi. Il tracciato caratterizzati al 90% da strade bianche sterrate dal fondo compatto, con alcuni tratti di single track appositamente curati e disegnati tutti da guidare agevolmente. Il percorso abbraccerà  gli agri dei comuni Polignano e Monopoli.

ARTE A PALAZZO: HANNO PARTECIPATO BEN UNDICI CONDOMINI DI POLIGNANO

SUCCESSO PER L’EVENTO RIVOLTO AI PICCOLI CHE MANIFESTANO SOGNI E SPERANZE


































La terza edizione della manifestazione Arte A Palazzo si è rilvelata un successo, un esplosione di creatività e divertimento. I palazzi- Condomini di Polignanesi, con la partecipazione di 61 bambini di età compresi tra i 4 e i 13 anni, si sono sfidati a colpi di vernice, nei locali comunali della zona c2. L’evento è stato realizzato dal settore cultura dell’Associazione “Giovanni Paolo II” di Polignano a Mare, con il Patrocinio del Comune di Polignano A Mare. Il giorno 09 settembre dalle ore 17.00 ogni squadra o condomino ha ricevuto materiali e mezzi necessari per produrre un elaborato artistico dal vivo dando libertà alla fantasia e alla creatività dei bambini partecipanti.
Il giorno 09 ottobre presso il porticato della Biblioteca Comunale dalle ore 18.00 alle ore 20.00 sarà possibile visionare tutto il progetto realizzato, una giuria di esperti e popolare valuterà gli elaborati e decreterà i vincitori della terza edizione 2016.

Arte a Palazzo 2016: la rassegna stampa


dalla Gazzetta del Mezzogiorno























dal settimanale Blù di Polignano a Mare

Incontro tematico MADRE Teresa DI Calcutta La "mistica DELLA Carità" ultimi passi verso la Santità. la rassegna stampa

dal settimanale Blu di Polignano a Mare, articolo a cura di Silvana ALGEO.

giovedì 8 settembre 2016

Arte a Palazzo 2016... tutto pronto... al via la gara tra condomini.

A grande richiesta ritorna domani ARTE A PALAZZO III edizione, ideato dalla Prof.ssa Annalisa Schirinzi è realizzato dall' ASSOCIAZIONE GIOVANNI PAOLO con il Patrocinio del comune di Polignano a Mare, progetto per bambini inserito nell'ambito dell' Estate Polignanese 2016.


























Dopo il rinvio per le avverse condizioni meteo, Venerdì 09 Settembre, a partire dalle ore 17.00 presso il locali della ex scuola Alberghiera nei pressi della zona C2 ritorna Arte a Palazzo 2016... realizzato dalla nostra Associazione sotto la direzione artistica della Prof.ssa Annalisa Schirinzi coadiuvata da Raffaele Lavolpe.
la gara tra condomini di Polignano a Mare, III edizione al via con 60 bambini partecipanti dai 4 ai 14 anni divisi in 11 squadre-condomino,  a cui sarà fornita di materiali e mezzi necessari per produrre un elaborato ARTISTICO dal vivo, dando libertà alla fantasia e alla creatività dei bambini partecipanti. Successivamente verrà allestita una mostra con tutti gli elaborati realizzati, durante la quale una giuria esperta e popolare valuterà i lavori e decreterà il condominio vincitore.
Un grazie sincero a tutti coloro che si sono adoperati per realizzare questa manifestazione, alle grande disponibilità dell'Assessore Giuseppe MODUGNO, all'Ing. Stama e  a tutti coloro che parteciperanno, a tutti coloro che sono nella nostra organizzazione pronti e disponibili per le prossime sfide che ci attendono, convinti dalle nostre idee, delle nostre proposte.

Condomini Partecipanti:
1- "VIA PINO PASCALI"
2- "VIA PARCO DELL'AURO, 70"
3- "VIA PARCO DELL'AURO, 40"
4- "VIA DE GASPERI, 73"
5- "VIA DANTE, 56"
6- "VIA PIETRO NENNI, 10"
7- "VIA DEL DRAGO"
8- "VIA VITTORIO LENOCI"
9 -"VIA LEPORE"
10- "VIA CASTELLANA"
11- "VIA CONVERSANO,15"   

LE FOTO DELLE SCORSE EDIZIONI

2012 - ARTE A PALAZZO 1^Parte la realizzazione
2012 - ARTE A PALAZZO 2^ Parte (la premiazione)

2013 - Arte a Palazzo - II edizione - la Realizzazione
2013 - Arte a Palazzo II edizione -esposizione e premiazione

martedì 6 settembre 2016

Le intenzioni di preghiera del Papa per settembre


«Perché ciascuno contribuisca al bene comune e all’edificazione di una società che ponga al centro la persona umana». È questa l’intenzione di preghiera di Papa Francesco per questo mese di settembre, affidata a un videomessaggio. 

“La centralità della persona umana” è fondamentale su ogni aspetto e problematica della vita e di ogni attività su questa Terra, ricorda Papa Francesco, di fronte ad un mondo tormentato nello spirito e nel corpo sociale: "L'umanità – sottolinea – sta attraversando una crisi che non è solo economica e finanziaria... è anche ecologica, educativa, morale, umana”. Non nasconde il Papa i rischi che sono insiti in questa situazione di smarrimento: "Quando si parla di crisi si parla di pericoli, ma anche di opportunità". Dunque, si chiede Francesco: “Qual è l'opportunità? : quella di essere solidali”. Da qui l’invocazione a Dio: “Vieni, aiutami...”. “Perché tutti contribuiscano – la preghiera di Papa Francesco – al bene comune e alla costruzione di una società che ponga la persona umana al suo centro”.

domenica 4 settembre 2016

Oggi 05 Settembre Santa Teresa di Calcutta (Agnes Gonxha Bojaxiu) Vergine, Fondatrice























Skopje, Macedonia, 26 agosto 1910 - Calcutta, India, 5 settembre 1997

Agnes Gonxhe Bojaxhiu, nata nell’attuale Macedonia da una famiglia albanese, a 18 anni concretizzò il suo desiderio di diventare suora missionaria ed entrò nella Congregazione delle Suore Missionarie di Nostra Signora di Loreto. Partita nel 1928 per l’Irlanda, un anno dopo giunse in India. Nel 1931 emise i primi voti, prendendo il nuovo nome di suor Maria Teresa del Bambin Gesù (scelto per la sua devozione alla santa di Lisieux), e per circa vent’anni insegnò storia e geografia alle allieve del collegio di Entally, nella zona orientale di Calcutta. Il 10 settembre 1946, mentre era in treno diretta a Darjeeling per gli esercizi spirituali, avvertì la “seconda chiamata”: Dio voleva che fondasse una nuova congregazione. Il 16 agosto 1948 uscì quindi dal collegio per condividere la vita dei più poveri tra i poveri.Il suo nome è diventato sinonimo di una carità sincera e disinteressata, vissuta direttamente e insegnata a tutti. Dal primo gruppo di giovani che la seguirono sorse la congregazione delle Missionarie della Carità, poi espanse in quasi tutto il mondo. Morì a Calcutta il 5 settembre 1997. È stata beatificata da san Giovanni Paolo II il 19 ottobre 2003. Canonizzata domenica 4 settembre 2016 da Papa Francesco.

Martirologio Romano: A Calcutta in India, beata Teresa (Agnese) Gonhxa Bojaxhiu, vergine, che, nata in Albania, estinse la sete di Cristo abbandonato sulla croce con la sua immensa carità verso i fratelli più poveri e istituì le Congregazioni delle Missionarie e dei Missionari della Carità al pieno servizio dei malati e dei diseredati.

A TIRANA, NEL 1991, SALVATO DA UNA “SORELLA” DI MADRE TERESA di Renato BRUCOLI

Devo molto a Madre Teresa di Calcutta e alle sue “sorelle”. Mi piace dichiararlo pubblicamente nel giorno della canonizzazione.





















Nel dicembre 1991 ero a Tirana, come responsabile del settore emergenze della Caritas diocesana di Molfetta. Dopo aver favorito l’accoglienza dei fratelli e delle sorelle albanesi in diocesi, don Tonino Bello ha voluto che mi recassi in Albania per avviare alcune micro realizzazioni sostenute dal popolo di Dio della Chiesa molfettese. Don Tonino era gravemente ammalato e aveva subìto da poco un intervento chirurgico: mi ha così chiesto di andare per rendere la mia opera, assicurandomi che ci saremmo tenuti in costante contatto telefonico, come è stato.La libertà di varcare le frontiere fra Italia e Albania era stata riattivata da poche settimane. Ho così raggiunto Durazzo e poi Tirana, stabilendomi provvisoriamente nell’abitazione dei signori Kubati, genitori di due giovani accolti sul territorio italiano dalla famiglia Rutigliano-Fracchiolla di Terlizzi. Ervin e Roni avevano chiesto ai genitori di prodigarsi per la mia persona; Gevi e Bibi mi ospitavano volentieri nella loro abitazione a piano terra, qualche decina di metri quadri con un rudimentale bagno esterno. Cercavano di preservarmi come potevano dai rigori invernali; di alimentarmi al meglio, nonostante l’oggettiva penuria di cibo; di accompagnarmi dappertutto con discrezione. Si dichiaravano musulmani, ma io non notavo sostanziali differenze di credo o di comportamento tra di noi. Manifestavano grande umanità e cortesia. A me sembrava perfino eccessiva nel difficile contesto sociale in cui eravamo immersi. 

Al 4^ Open di Polignano a Mare, Corrado Ficco torna alla vittoria


Splendida giornata di sport organizzata dal settore sport della nostra Associazione.




























Con l'approssimarsi della stagione ufficiale, è diventato ormai una piacevole consuetudine, la disputa dell'Open di Polignano a Mare, patrocinato dall'Amministrazione Comunale, sotto l'organizzazione della Ass. Giovanni Paolo II di Giuseppe Nardulli e la consulenza tecnica del prof. Flavio Oliva e di Don Stefano Altavilla, nonchè della ASD TT M. LEMBO MONOPOLI, che ha messo a disposizione palestra e tavoli.
Pertanto il 19 di Agosto, dalle 15 alle 21, si è disputato un Torneo di discreto livello, aperto agli over 2001 Fitet ed ai non tesserati, fra cui c'erano alcuni ragazzini interessanti in ottica futura. 40 i partecipanti, che nella canicola della Palestra di Via San Marco, hanno dato vita ad un appassionante torneo.
Testa di serie n. 1 era Giorgio Palmisano, che è stato eliminato a sorpresa da Roberto Campanile, giocatore di casa, arrivato poi in semifinale.
Nutrita la partecipazione anche da fuori regione, con atleti della Campania e della Basilicata, che si sono distinti positivamente

sabato 3 settembre 2016

I disegni di Madre Teresa e gli scarabocchi di Charlie Hebdo di Elisabetta LO IACONO


Fonte: Torre dei Venti

Le matite di Charlie Hebdo e la piccola matita di Dio. 


Inquesti giorni si intrecciano storie di matite: quelle intrise di insensibilità della rivista satirica francese e quella incarnata da una piccola donna, dal cuore di un gigante: Madre Teresa di Calcutta che sarà canonizzata domani da papa Francesco.
In questo groviglio di tracce sui fogli della cronaca, fa bene seguirle con un dito per comprendere dove ci sentiamo di approdare: nel porto di una satira senza cuore o in quello di una grande carità e amore.
Questa volta non mi sento proprio di difendere le matite di Charlie Hebdo.


La vignetta sul terremoto nel centro Italia non riesco a "digerirla", neppure sforzandomi nel leggerla come una denuncia verso un sistema edilizio attento a rimpinguare le tasche a discapito della sicurezza dei cittadini. 
Un rifiuto che non è motivato semplicemente dall'aver toccato "casa nostra", bensì per il fatto che, dinanzi a 295 morti e a sopravvissuti che hanno perso tutto, un po' di delicatezza sarebbe indispensabile. 
Non si tratta certo di una limitazione della libertà di espressione, bensì della rivendicazione di una sensibilità che, evidentemente, non appartiene loro. E, secondo i miei parametri, si deve essere prima veri uomini che bravi professionisti.

domenica 28 agosto 2016

Presidio raccolta beni per aree terremotate





A seguito del terremoto che ha colpito il centro Italia da domani 27 agosto 2016 dalle ore 18.00 presso i locali della Metronotte 2s nei pressi di V.le Trieste nr.64 (angolo fontana – ponte ferroviario) l’Associazione Giovanni Paolo II di Polignano a Mare, si impegnerà a raccogliere beni di prima necessità da inviare nelle aree sconvolte dal sisma. Gli stessi beni dalla nostra piattaforma saranno consegnati SUCCESSIVAMENTE per lo smistamento al personale autorizzato della Protezione Civile dell’ANCI PUGLIA.
vi chiediamo quindi di dare massima diffusione e disponibilità.

In particolare abbiamo bisogno di: 

giovedì 25 agosto 2016

3,36, nel cuore della notte, Non ci sono parole ma tutta la nostra solidarietà

Un forte abbraccio a tutti coloro che alle 3,36, nel cuore della notte, sono stati colpiti da una forte scossa di terremoto. Non ci sono parole ma tutta la nostra solidarietà.


































Rivolgiamo una preghiera al Signore del tempo e della storia, per tutte le popolazioni colpite dal terremoto del centro-Italia; a chi è volato in cielo, a chi sta lottando tra la vita e la morte, a chi ha perso la propria casa, ma anche ai volontari che in queste ore stanno svolgendo un lavoro eccezionale fatto di umanità vera e coraggio.



La terra che trema ci conferma la nostra impotenza, ci fa provare tanta solidarietà, ci fa sentire più uniti ed evidenzia la nostra fragilità. Potrebbe capitare a tutti di trovarsi senza niente, senza casa, senza affetti, senza il terreno sotto ai piedi. Un motivo in più per apprezzare quello che abbiamo.

Ringraziamenti: Incontro tematico MADRE Teresa DI Calcutta La "mistica DELLA Carità" ultimi passi verso la Santità.

appuntamento straordinario realizzato dalla nostra Associazione sabato 20 Agosto nella splendida cornice della Piazza della Trinità





A nome dell' Associazione Giovanni Paolo II, riteniamo doveroso far giungere a tutti in ogni forma e modo le espressioni di vivo ringraziamento all’apprezzamento per la proficua collaborazione offerta in occasione dello svolgimento dell’incontro tematico “organizzato dalla nostra Associazione in onore di Madre Teresa prossima alla santificazione.
I messaggi di Madre Teresa non si prestano ad essere commentati ma ad essere vissuti, intendiamo ringraziare quanti hanno collaborato alla buona riuscita di questo evento: a Pina Cataldo «Quando hai una santa per amica...» grazie per averci fatto conoscere una lampada di Dio con un intenso racconto in presa diretta del percorso di Madre Teresa di cui ci hai regalato un ritratto inedito e ricco di sfumature, a coloro che hanno offerto la loro testimonianzaDon Giancarlo Carbonara e Don Pierpaolo PACIELLO, ad Antonio Esposito, alla nostra Vittoria Luisi, a tutti quelli che si sono manifestati e quelli che hanno reso umilmente la propria collaborazione. Non facciamo nomi, perché sappiamo che chiunque si sia attivato o reso disponibile, l’ha fatto con il cuore. Un sentito ringraziamento va anche ai presenti, per aver accolto l’invito e per la partecipazione attenta e coinvolta. A tutti, uno ad uno, porgiamo l’augurio con le stesse parole di Madre Teresa, sempre positive e capaci di suscitare futuro:

martedì 16 agosto 2016

Incontro tematico su Madre Teresa DI Calcutta La "mistica della Carità" ultimi passi verso la Santità.


Nell’avvicinarsi della Canonizzazione di Madre Teresa, Madre dei poveri, esempio vivo di misericordia, l'Associazione "Giovanni Paolo II" di Polignano a Mare con il patrocinio della Presidenza del Consiglio della Regione Puglia e Comune di Polignano a Mare organizza nell’ambito della manifestazioni estive  per Sabato 20 Agosto p.v. alle ore 20.30 presso la Piazza della Trinità un incontro tematico sulla grande figura della Beata Madre Teresa di Calcutta, la «mistica della carità», con la straordinaria partecipazione è testimonianza di Pina Cataldo (regista TVSAT2000) accompagnatrice ufficiale dei viaggi di Madre Teresa in Italia, Don Giancarlo Carbonara(Parroco Santi Medici), Antonio Esposito,(Seminarista presso il Seminario Pontificio Regionale Pugliese Pio XI) dialoga con gli ospiti Vittoria Luisi(Vice Presidente Assoc. Giovanni Paolo II), introduce Giuseppe Nardulli(Presidente Assoc. Giovanni Paolo II).


























sabato 13 agosto 2016

La Festa dei Santi Medici

da oggi fino a lunedì 15


LA FESTA

Il rito si ripete, puntuale come sempre ogni 2a domenica di AGOSTO anticipato dalla celebrazione della festa liturgica, preparata da una novena di preghiera. Un rito al quale i polignanesi sono affezionati moltissimo e non soltanto perché questi Santi sono i più amati e venerati, ma anche perché attorno alla festa ruotano delle tradizioni che si tramandano di padre in figlio.
Un rito ai quali i polignanesi non sanno rinunciare per rinnovare la loro infinita gratitudine ai Santi Cosma e Damiano, sia per la loro miracolosa fama che ha portato la notorietà, sia per l'innata cordialità con la quale, da sempre, accolgono i pellegrini che, numerosissimi, accorrono ai piedi delle Statue.

La nostra festa è chiamata anche Festa dell'emigrante per il ritorno dei nostri cittadini emigrati nella loro terra.

Entra nel vivo oggi la festa dei Santi Medici, ultima delle feste religiose estive in città.




























domenica 7 agosto 2016

4° Open di Tennis Tavolo “Città di Polignano a Mare” - 1° Trofeo "Karol Wojtyla"


Polignano il prossimo 19 Agosto permetterà ai pongisti di Puglia e regioni limitrofe di darsi battaglia sotto gli occhi della perla dell’Adriatico.












Continua la tradizione...
Non c'è 3 senza 4... ed eccoci pronti per l'ormai tradizionale scalata estiva dello sport della nostra Associazione. Diamo vita quindi al nostro 4° Open  di Tennis da Tavolo “Città di Polignano a Mare” Trofeo Karol Wojtyla, organizzato grazie alla collaborazione  di Don Stefano Altavilla e del Prof. Flavio OLIVA.. pongisti pugliesi.  E allora, visto il successo del 1°, 2° e 3° torneo, perché non divertirci ancora insieme con le appassionanti vicende di un 4° torneo? La tradizione continua... il livello s'innanlza... lo spettacolo è assicurato e aspetta solo noi,  protagonisti e non. Quest'anno due categorie parallele: Fitet 5^ Categ e Amatori.  Il primo per tutti coloro che hanno una certa esperienza di gioco e vogliono confrontarsi ad alto livello, il secondo per "principianti", tutti coloro cioè che non hanno mai giocato o che praticano il ping-pong a livello amatoriale... Al di là dell'avvenimento sportivo, sarà comunque un'occasione per stare insieme e conoscerci meglio.
Il Torneo si svolgerà presso la Palestra Sarnelli-De Donato a Polignano a Mare, Venerdì 19 Agosto dalle ore 15.30 si proseguirà con le fasi eliminatorie e si concluderanno i tornei con le fasi finali. 
L’iscrizione sarà perfezionata solo a seguito della pre-iscrizione on-line entro il 17 Agosto alla segreteria associativa email: segreteria.associazionegp2@gmail.com successivamente al versamento il giorno della gara della quota di € 5,00 (cinque/00), il ricavato accumulato sarà di supporto alle iniziative delle Associazione. 

mercoledì 3 agosto 2016

Intenzione di preghiera di Papa Francesco per il mese di Agosto 2016

La preghiera di Agosto di Papa Francesco affinché lo sport contribuisca a costruire rapporti di pace
“Con lo sport è possibile costruire una cultura di incontro tra tutti per un mondo di pace”. Lo afferma Papa Francesco all’inizio del videomessaggio che contiene l’intenzione di preghiera per il mese di agosto. “Mi piace – dice ancora Francesco – sognare lo sport come pratica della dignità umana, trasformata in un veicolo di fraternità. Vogliamo allenarci insieme con questa intenzione di preghiera? Che lo sport – conclude – promuova l'incontro fraterno tra i popoli e contribuisca alla pace nel mondo.

sabato 23 luglio 2016

Il ruolo dei mezzi di informazione nell'era della follia di Elisabetta LO IACONO


Fonte: Torre dei Venti



I recenti attentati terroristici riconducibili all'Isis al pari dei gesti di squilibrati, come appare essere la sparatoria a Monaco, chiedono un ripensamento non solo su come garantire la sicurezza nei nostri luoghi della quotidianità ma anche sulla funzione dei mezzi di informazione.
Non si tratta soltanto di una questione di sicurezza da gestire sullo scacchiere delle città e dell'intelligence, non si tratta solo di fare i conti con le nostre paure manifestate o represse, semmai bisogna ripensare anche una presenza fondamentale nella nostra vita qual è quella dell'informazione, della produzione e diffusione delle notizie.
La considerazione si impone con forza, anche alla luce dell'attentato a Monaco e al fatto che l'omicida fosse uno squilibrato.
Considerato che il caso non è certo isolato a questo giovane ma che, purtroppo, di soggetti con problemi psichici, perlomeno con identità deboli, in giro per le nostre città ce ne sono numerosi, sarebbe forse il caso di cominciare a limitare le vetrine delle loro scellerate gesta, anche per arginare possibili emulazioni. 
Un po' come accade nelle partite di calcio con le invasioni di campo, quando le telecamere non mostrano quanto succede, proprio per non dare loro spazio.

sabato 16 luglio 2016

"nel segno dello scapolare" di San Giovanni Paolo II

"Nel segno dello Scapolare si evidenzia una sintesi efficace di spiritualità mariana, che alimenta la devozione dei credenti, rendendoli sensibili alla presenza amorosa della Vergine Madre nella loro vita. Lo Scapolare è essenzialmente un ‘abito’. Chi lo riceve viene aggregato o associato in un grado più o meno intimo all'Ordine del Carmelo, dedicato al servizio della Madonna per il bene di tutta la Chiesa . Chi riveste lo Scapolare viene quindi introdotto nella terra del Carmelo, perché "ne mangi i frutti e i prodotti" (cfr Ger 2,7), e sperimenta la presenza dolce e materna di Maria, nell'impegno quotidiano di rivestirsi interiormente di Gesù Cristo e di manifestarlo vivente in sé per il bene della Chiesa e di tutta l'umanità.
























"Maria, Mediatrice del santo Scapolare, prega per noi"
(invocazione che ripeteva il Papa Giovanni Paolo II. Testimonianza del Suo Segretario, il Cardinale Stanislao Dziwisz). 

Il Servo di Dio, il Papa GIOVANNI PAOLO II, ha lasciato due documenti importanti sulla devozione allo Scapolare del Carmine:
- Il messaggio letto in occasione dell'Angelus del 24 luglio 1988.
- e la lettera inviata ai due superiori dell'Ordine Carmelitano e degli Scalzi il 25 marzo 2001, in occasione del 750° anniversario del dono dello Scapolare. (clicca qui per leggerla)

Ma numerosi altri interventi ha fatto il S. Padre sulla devozione alla Madonna del Carmine. Li riportiamo qui di seguito.

mercoledì 6 luglio 2016

Intenzione di preghiera di Papa Francesco per il mese di Luglio 2016


La preghiera di Luglio di Papa Francesco nel rispetto dei popoli indigeni

Papa Francesco si fa portavoce ancora una volta delle istanze dei popoli indigeni sempre più minacciati nella loro identità. L’occasione è questa volta l’Intenzione di preghiera per il mese di luglio. Il Pontefice chiede a tutti di unirsi nel rispetto dei popoli indigeni.

“Voglio chiedere, a nome dei popoli indigeni, che sia rispettato il nostro stile di vita, i nostri diritti e le nostre tradizioni. Mi ascolteranno?”. A rivolgere la domanda, nel video di Papa Francesco per le Intenzioni di preghiera, è una giovane indigena che, nella sua lingua madre, si fa interprete delle esigenze di tutti i popoli indigeni. A lei come a questi popoli minacciati, risponde il Pontefice che, da sempre - fin dagli anni in cui era arcivescovo di Buenos Aires - ha avuto a cuore la loro sorte.

venerdì 1 luglio 2016

Alla scoperta del RE di Polignano.






























Domenica 26 Giugno scorso soci è simpatizzanti dell’Associazione hanno partecipato ad una nuova serie di appuntamenti tra gli itinerari nella natura che il territorio della nostra città  può offrire,  come prima uscita  si è voluto scoprire il  carrubo millenario in C.da Grave di Polignano ed il secolare carrubeto attorno ad esso contenente una serie di carrubi monumentali, come quello polignanese ne esistono esclusivamente altri due in Italia, a Rosolini, un piccolo comune nel siracusano in Sicilia, l’altro in Salento a Gallipoli, entrambi adeguatamente protetti. Il “RE” di Polignano assieme al Patriarca di Gallipoli, è il carrubo più antico della Puglia è situato a poche centinaia di metri dal perimetro urbano, nel mezzo di uno straordinario habitat naturale costituito da carrubi, ulivi ed altre essenze tipiche del nostro territorio, il carrubo potrebbe essere una grande risorsa per la nostra collettività, un esemplare di questa portata non può non essere protetto e tutelato da tutta la cittadinanza, I proprietari del terreno a cui va un grosso ringraziamento da parte della nostra Associazione  fortunatamente non arretrano di un passo nella lotta in difesa del carrubo e pensano di buon grado che questo esemplare possa diventare un vero monumento naturale e una forte attrattiva turistica.. 

sabato 11 giugno 2016

San Vito Martire, Polignano a Mare, per la sua plurisecolare devozione e adorazione al Santo Patrono

Polignano a Mare, per la sua plurisecolare devozione e adorazione al Santo Patrono, è da considerarsi il più antico e importante centro di culto di San Vito Martire. 


Il giorno 14 giugno, vigilia della celebrazione ufficiale del Santo, è caratterizzato dalla famosissima “sagra a mare”, un'affascinante e suggestiva processione via mare lungo tutta la costa polignanese, attraverso la quale la statua del Santo viene trasferita dalla frazione di San Vito in città. 
Il Santo sbarca a Cala Paura, una caletta naturale caratteristica di Polignano a Mare, e dopo la tradizionale consegna delle chiavi da parte del Sindaco viene portato in processione per le vie della città per poi essere collocato su di un altare in Piazza Vittorio Emanuele, per essere adorato dal popolo. 
Il 15 giugno, giorno di celebrazione ufficiale per la Chiesa del Santo Martire, il Vescovo celebra la Santa Messa in onore del Patrono di Polignano a Mare e viene portato in processione per le vie del paese il “Braccio” del Santo. Si tratta di una vera e propria “processione di gala” che attrae numerosissimi fedeli e visitatori e alla quale partecipano autorità civili e religiose. 

SAN VITO...... tra fede, folklore e tradizione la nostra festa patronale





























Si avvicinano i Festeggiamenti Patronali per San Vito a Polignano a Mare, costituiti da un intenso programma, sia religioso che civile.

Il culto verso il Santo martire è antichissimo ed è legato alla leggendaria traslazione delle reliquie da una località alla foce del fiume Sele (Campania) ad un casale nel territorio di Polignano (attuale frazione di San Vito) avvenuta nel 801 d.C.
I festeggiamenti si apriranno alle 8:00 del 14 Giugno, con la Messa mattutina presso la Chiesa Matrice, cui seguirà la Processione delle Reliquie, consistenti in frammenti dell'osso del braccio, dalla Matrice all'Abbazia di San Vito.
Alle ore 19, avrà inizio uno dei momenti più suggestivi: la Processione sul mare, a bordo dello zatterone. Con imbarco dal "porticciolo S. Vito", il piccolo simulacro ottocentesco del Santo, donato dal Capitolo dei Sacerdoti alla città di Polignano, giungerà a Cala Paguro e qui sbarcherà, accolto da un fragoroso spettacolo pirotecnico e dal sindaco che affiderà le chiavi della città.
Seguirà la Processione per le vie del paese, e l'ascesa della Sacra Immagine sull'altare di piazza V. Emanuele II (detta popolarmente "Piazza dell'Orologio").