martedì 10 gennaio 2017

”LA COSTITUZIONE: DA RIFORMARE?”

Il settore Formazione dell’Associazione "Giovanni Paolo II" - Polignano a Mare - con il Patrocinio del Comune di Polignano a Mare –Settore Cultura- Rassegna “Equilibri Polignanesi”, organizza il giorno Giovedì 19 Gennaio p.v. alle ore 18.00 presso la Sala Conferenze della Fondazione Museo Pino PASCALI un incontro-tematico dal titolo: 
”LA COSTITUZIONE: DA RIFORMARE?”


Ne parleranno la Prof.ssa Marilena ABBATEPAOLO –Assessore alla Cultura- Comune di Polignano a Mare, Eugenio SCAGLIUSI- Avvocato Cassazionista - e il Dr. Francesco Strippoli -Giornalista Corriere del Mezzogiorno- la conversazione sarà condotta da Vittoria LUISI –Vice Presidente Associazione “Giovanni Paolo II”- 

"dieci anni di una lunga storia"




































il 21 Aprile la nostra Associazione festeggerà ufficialmente i 10 anni di attività! Per non farci trovare impreparati abbiamo rinnovato la nostra immagine, chiedendo a Gabriele Pace di reinterpretare la nostra immagine in occasione del nostro decennale. Gabriele non ci ha delusi ha rappresentato al meglio il nostro logo creato in passato dal prof. Gio' Mazzone
Ecco il risultato, del quale noi siamo stra-contenti!

lunedì 9 gennaio 2017

Gennaio 2017. Le intenzioni di preghiera del Papa : I cristiani al servizio dell'umanità

“Per tutti i cristiani, perché, fedeli all’insegnamento del Signore, si adoperino con la preghiera e la carità fraterna per ristabilire la piena comunione ecclesiale, collaborando per rispondere alle sfide attuali dell’umanità”: è l’esortazione di Papa Francesco, contenuta nel videomessaggio per l’Intenzione di preghiera del mese di gennaio.
Nel mondo attuale – afferma il Papa nel videomessaggio proposto dall’Apostolato della preghiera – molti cristiani di diverse Chiese lavorano insieme al servizio dell’umanità bisognosa, per la difesa della vita umana e della sua dignità, del creato e contro le ingiustizie. Questo desiderio di camminare insieme, di collaborare nel servizio e nella solidarietà nei confronti dei più deboli e di coloro che soffrono è motivo di gioia per tutti. Unisci la tua voce alla mia per pregare perché tutti contribuiscano con la preghiera e la carità fraterna a ristabilire la piena comunione ecclesiale al servizio delle sfide dell’umanità”.


venerdì 6 gennaio 2017

I DONI PORTATI DAI MAGI A GESU’


Forse i Magi non erano tre e non erano Re ma sapienti che, come ha detto Benedetto XVI, «scrutavano il cielo» per trovare Dio. Una leggenda li associa a una vecchina riluttante che poi divenne la Befana che porta i doni ai più piccoli. Nella liturgia cristiana è la festa in cui Dio, nel Bambino Gesù, si manifesta a tutti i popoli. Il dono della mirra allude alla Passione, quello dell’oro alla regalità e l’incenso alla divinità di Cristo.






Per nostra abitudine, il 6 gennaio, siamo soliti festeggiare la Befana, ma in realtà la festa è dedicata ai tre Re Magi: si celebra, infatti, l’Epifania! La leggenda della Befana, la vecchina che gira per il mondo sulla sua scopa per portare i regali ai bambini è una tradizione italiana, nata in tempi antichi. L’Epifania, descritta da Matteo nel suo Vangelo, ricorda l’evento dell’arrivo di tre saggi partiti dall’Oriente, che seguendo una cometa, arrivarono a Betlemme e ai quali Gesù Bambino rivelò la sua natura divina, oltre che umana. Oro, incenso e mirra sono i doni dei Magi al Bambino Gesù, sono tre doni dal significato simbolico.

L'oro è il metallo prezioso per eccellenza e rappresenta la “regalità” del Bambino nato.

giovedì 5 gennaio 2017

Festa dell'Epifania: quando la Befana e i Re Magi si incontrarono per strada



Se all'estero - in Spagna, per esempio - resiste ancora la tradizione dei saggi d'Oriente che portano i doni ai più piccoli, così come hanno fatto con Gesù Bambino, in Italia i Re Magi sono stati a tutti gli effetti spodestati nella tradizione popolare dall'allegra vecchietta che viaggia a cavallo di una scopa, dispensando doni e leccornie ai più buoni, e tristissimo carbone a chi nel corso dell'anno si è distinto per monellerie.
Il 6 gennaio, infatti, è festeggiato nel costume sociale come l'arrivo della Befana, derivazione folkloristica della solennità religiosa dell'Epifania, ovvero la manifestazione della regalità di Gesù, che viene adorato dai Magi, grandi sovrani d'Oriente, e in quanto tale riconosciuto a sua volta come Re.

RITORNANDO DA UNA VIA DIVERSA (Sant’Agostino) … (Discorso sui Magi e la via diversa)


“I magi non ritornarono indietro per la stessa strada che avevano percorso nel venire (Matteo 2,12).
Cambiando la via è cambiata anche la vita. 
Anche noi siamo stati condotti ad adorare Cristo dalla verità che risplende nel Vangelo, come da stella nel cielo; anche noi, riconoscendo e lodando Cristo, nostro re e sacerdote, morto per noi, lo abbiamo onorato come se avessimo offerto oro e incenso e mirra; ci manca soltanto di testimoniarlo prendendo una nuova via, ritornando da una via diversa da quella per la quale siamo venuti." 
(S. Agostino, Discorso 202,3.4)







Noi dunque, carissimi, di cui quei magi costituivano le primizie; noi, eredità di Cristo sparsa fino agli estremi confini della terra; noi, per i quali è avvenuta l'ostinazione di una parte di Israele perché l'insieme dei pagani potesse entrare : ora che abbiamo conosciuto il Signore e Salvatore nostro Gesù Cristo, il quale per incoraggiarci quando nacque trovò rifugio in un angusto tugurio e ora per esaltarci siede nei cieli; ora lo dobbiamo testimoniare qui in terra, in questa dimora del nostro corpo, in modo da non ripassare per la via per la quale siamo venuti e da non ricalcare le orme del nostro anteriore modo di vivere. Questo significa il fatto che i magi non ritornarono indietro per la stessa strada che avevano percorso nel venire. Cambiando la via è cambiata anche la vita. Anche per noi i cieli hanno annunziato la gloria di Dio; anche noi siamo stati condotti ad adorare Cristo dalla verità che risplende nel Vangelo, come da stella nel cielo; anche noi abbiamo ascoltato fedelmente la profezia che è risuonata di tra mezzo al popolo giudaico “come testimonianza contro gli stessi Giudei che non sono venuti con noi”; anche noi, riconoscendo e lodando Cristo nostro re e sacerdote, morto per noi, lo abbiamo onorato come se avessimo offerto oro e incenso e mirra; ci manca soltanto di testimoniarlo prendendo una nuova via, ritornano da una via diversa da quella per la quale siamo venuti.

(Sant’Agostino)

domenica 1 gennaio 2017

50ma Giornata Mondiale della Pace

Oggi si celebra anche la 50ma Giornata Mondiale della Pace dal tema: 
"La nonviolenza: stile di una politica per la pace"





























Papa Francesco nel suo messaggio per questa giornata ci dice: "Quando sanno resistere alla tentazione della vendetta, le vittime della violenza possono essere i protagonisti più credibili di processi nonviolenti di costruzione della pace. Dal livello locale e quotidiano fino a quello dell’ordine mondiale, possa la nonviolenza diventare lo stile caratteristico delle nostre decisioni, delle nostre relazioni, delle nostre azioni, della politica in tutte le sue forme."

Per leggere il messaggio completo: clicca qui

sabato 31 dicembre 2016

Happy New Year 2017 da tutti noi.




Vi auguriamo Semplicità, Per essere capace di trovare grandi gioie nei piccoli gesti di ogni giorno.

Vi auguriamo Coraggio, per essere capace di lottare contro la paura.
Vi auguriamo Pace, per essere capace di donare e ricevere il perdono.
Vi auguriamo Speranza, per essere capace di vivere nella luce.
Vi auguriamo Spontaneità, per essere capace di dare senza fini egoistici.
Vi auguriamo forza, per essere capace di camminare anche tra le difficoltà.
Vi auguriamo Sogni, per essere capace di realizzarli.
Vi auguriamo Vita, per essere capace di raccontarla a chi non sa capirla.
Vi auguriamo Felicità, per essere capace di assaporare ogni istante come un tesoro.
Vi auguriamo Amore, per essere capace di donarti all'altro.
Nella purezza della semplicità e nella pienezza della gratuità, Vi auguriamo ogni cosa che il tuo cuore possa catturare per bellezza, felicità e stupore e ti doniamo il nostro affetto sincero e la nostra amicizia per tutti gli istanti che ne avrai bisogno. ma anche per tutti gli altri!
A U G U R I

Grazie per il sostegno





Si chiude un anno e come è giusto si tirano le somme e si fanno i bilanci, per la nostra Associazione, è stato un anno ricco di soddisfazioni e di novità.. tanti eventi, tante collaborazioni, tanti progetti. Ci preme ringraziare tutti coloro i quali, in qualche modo, hanno contribuito al nostro lavoro e con i quali abbiamo avuto modo di collaborare, il 2016 possa essere archiviato come anno che ci ha rafforzato nel nostro impegno e che ci spinge a essere sempre più presenti, attivi e concreti anche nel 2017, anno del nostro decennale Associativo.



Che sia un buon inizio


All'inizio del nuovo anno prego il Signore di concedere la pace, la concordia, a tranquillità nell'ordine e nel rispetto dei diritti di ogni persona umana, senza cui il mondo non può avanzare verso traguardi di progresso e di civiltà.
San Giovanni Paolo II



























«Il Signore fa quello che vuole. Bisogna abbandonarsi a lui. Auguri a tutti per una vita splendida, illuminata dal sole. Quanti anni, quanti secoli possiate vivere, auguro che il Signore benedica i vostri passi fino all'ultimo momento». + Don Tonino BELLO
auguriamo a tutti voi un felice anno nuovo. E che sia in pace.

lunedì 26 dicembre 2016

"Un filo di paglia"


“Lo pose in una mangiatoia” (Lc 2,7)... Mi sono sempre chiesto perché il Figlio di Dio sceglie di essere posto nellapaglia. Paglia che, all’inizio, è parte di uno sconfinato prato verde, poi esile stelo capace di sorreggere una spiga gonfia di frutti e, al termine, il filo dorato steso in un campo che diverrà giaciglio per gli animali.

“Lo pose in una mangiatoia” (Lc 2,7)... Si è fatto adagiare in una mangiatoia come i nostri nonni facevano con i frutti acerbi, riponendoli in canestri colmi di paglia perché stessero al caldo...un po’ come (perché no !?) tra gli stracci o tra i cartoni dei barboni delle nostre città.

Un’ antica storia racconta che

…In mezzo al grano, un albero di sorbo s'alzava con tondi frutti e piccole foglie. Al più lieve vento la messe ondeggiava e le sorbe ben attaccate ai rami ridevano, sfacciate, delle spighe dai sottili steli che rischiavano di spezzarsi.
Impertinenti, maleducate, malignamente loro speravano che gli steli del grano, rimanessero sdraiati sul campo, rodendosi poi di rabbia quando le teste si rialzavano.
Vennero i mietitori a giugno e con le falci in pugno iniziarono a tagliar le spighe bionde e le sorbe, tingendosi di lieve rossore, gioivano liete fra le fronde, godendo senza cuore, quando la mietitrice poi le rese paglia. 

Gli Auguri di Don Giancarlo alla comunità.


sabato 24 dicembre 2016

Tanti Auguri di cuore da tutti noi.
























Ci siamo! E’ questo il momento per porgere a tutti i nostri soci, amici, volontari e simpatizzanti un sincero Buon Natale. In occasione dalle celebrazioni di fine anno, cerchiamo di ricordare le vere motivazioni di questa festa e mettere da parte per qualche attimo il consumismo, i regali, le luci e tante altre cose spesso inutili, ma che rappresentano ormai questo periodo in maniera inequivocabile. Se a tutto ciò aggiungiamo un periodo di crisi economica mai così duro come in questo momento, con tante famiglie alle prese con bilanci sempre più risicati e sul filo del rasoio, ecco che i regali ed i festoni sembrano davvero essere l’ultimo degli aspetti da prendere in considerazione. Il nostro piccolo contributo lo possiamo fornire affrontando la vita con il sorriso e prendendo parte alle iniziative sociali e collettive promosse quotidianamente dalla nostra Associazione. Non sarà molto forse, ma è la base dalla quale vorremmo partire per raggiungere risultati importanti. Per la nostre associazione si chiude un 2016 ancora una volta positivo come accaduto nel recente passato. Un anno che ha regalato soddisfazioni, ma a fronte di un lavoro duro, costante, sempre più impegnativo ogni giorno che ne deriva dai nostri soci e che funge da carburante per noi, da forza che ci spinge ad andare avanti. Le prospettive per il futuro non sono certo rosee in nessun campo dell’economia italiana, ci sarà da stringere i denti ancor di più. Ora però armiamoci di un po’ di sano ed incauto ottimismo e guardiamo avanti. Nel nuovo anno “del decennale” ci aspettano tante sfide e vogliamo impegnarci per vincerle tutte insieme ai nostri soci. Per il momento godiamoci le nostre famiglie, un Natale sereno ed un Capodanno spensierato. Tanti Auguri di cuore da tutti noi.

venerdì 23 dicembre 2016

Mi sento fortunato, caro Gesù, nel farti gli auguri di buon compleanno.


In ogni Natale Tu sei il festeggiato, ma quante volte noi ci appropriamo della festa…
Ti lasciamo nell’angolo di un vago ricordo senza impegno, senza cuore e senza ospitalità sincera!
Da duemila anni, ad ogni Natale noi ci scambiamo gli auguri perché avvertiamo che la tua Nascita è anche la nostra nascita, la nascita della Speranza, la nascita dell’Amore, la nascita di Dio nella grotta della nostra povertà.
Però – quanto mi dispiace doverlo riconoscere! – il tuo Natale! Il tuo Natale è minacciato da un falso natale, che prepotentemente ci invade e ci insidia e ci narcotizza fino al punto di non vedere più e non sentire più il richiamo del vero Natale: il tuo Natale!
Quante luci riempiono le vie e le vetrine in questo periodo!
Ma la gente sa che la Luce sei Tu? E se interiormente gli uomini restano al buio, a che serve addobbare la notte con variopinte luminarie? Non è una beffa, o Gesù? Non è un tradimento del Natale? Queste domande, caro Gesù, si affollano nel mio cuore e diventano un invito forte alla conversione.

giovedì 22 dicembre 2016

Il significato Cristiano dell’albero di Natale

Oggi la tradizione dell’albero di Natale è universalmente accettata anche nel mondo cattolico. Papa Giovanni Paolo II lo introdusse nel suo pontificato facendo allestire, accanto al Presepe, un grande albero di Natale proprio in piazza San Pietro.






















L’origine dell’albero di Natale è incerta.
L’immagine dell’albero come simbolo del rinnovarsi della vita è un popolare tema pagano, presente sia nel mondo antico che medioevale. La derivazione dell’uso moderno della tradizione dell’albero di Natale, tuttavia, non è stata provata con chiarezza. Sicuramente questa usanza risale alla Germania del XVI secolo. Ma esiste una leggenda che risale a molti secoli prima.
Una storia, infatti, lega l’albero di Natale a San Bonifacio, il Santo nato in Inghilterra intorno al 680 e che evangelizzò le popolazioni germaniche. Si narra che Bonifacio affrontò i pagani riuniti presso la “Sacra Quercia del Tuono di Geismar” per adorare il dio Thor. Il Santo, con un gruppo di discepoli, arrivò nella radura dov’era la “Sacra Quercia” e, mentre si stava per compiere un rito sacrificale umano, gridò: “Questa è la vostra Quercia del Tuono e questa è la Croce di Cristo che spezzerà il martello del falso dio Thor”. Presa una scure cominciò a colpire l’albero sacro. Un forte vento si levò all’improvviso, l’albero cadde e si spezzò in quattro parti.
Dietro l’imponente quercia stava un giovane abete verde.

domenica 18 dicembre 2016

IL SENSO DEL NATALE...




Era una persona fedele e generosa con la sua famiglia e corretta nel rapporto con gli altri, però non credeva che Dio si fosse fatto uomo come, secondo quanto afferma la Chiesa, è successo a Natale. Era troppo sincero per far vedere una fede che non aveva. "Mi dispiace molto, disse una volta a sua moglie che era una credente molto fervorosa, però non riesco a capire che Dio si sia fatto uomo; non ha senso per me." Una notte di Natale, sua moglie e i figli andarono in chiesa per la messa di mezzanotte. Lui non volle accompagnarli. "Se venissi con voi mi sentirei un ipocrita. Preferisco restare a casa. Vi starò ad aspettare." Così la famiglia uscì mentre iniziava a nevicare. L’uomo si avvicinò alla finestra e vide come il vento soffiava sempre più forte. "Se è Natale, pensò, meglio che sia bianco...". 

giovedì 1 dicembre 2016

Le intenzioni di preghiera del Papa per Dicembre

Nel video messaggio di Francesco con l'intenzione di preghiera per il dicembre la denuncia per fermare la vendita di armi che finiscono nelle mani dei bambini-soldato. Tutelare la dignità dei minori. “In questo mondo, che ha sviluppato le tecnologie più sofisticate, si vendono armi che finiscono nelle mani dei bambini-soldato”. E’ la denuncia di Papa Francesco, levata nel videomessaggio per l’Intenzione di preghiera del mese di dicembre. Bergoglio ribadisce l’urgenza di “fare tutto il possibile perché la dignità dei bambini sia rispettata e porre fine a questa forma di schiavitù”. Quindi, si rivolge a tutte le persone di buona volontà: “Chiunque tu sia – afferma il Papa – se sei commosso come me, ti chiedo di unirti a questa intenzione di preghiera: ‘Perché sia eliminata in ogni parte del mondo la piaga dei bambini-soldato’”. Il videomessaggio si apre con l’immagine buia di una persona che indossa una divisa militare e mette in mostra una cintura di proiettili; poi si toglie il fazzoletto che copre il volto e compare un bambino. Seguono immagini luminose con bimbi che giocano e vanno a scuola, pieni di gioia.

sabato 12 novembre 2016

Raccolta per le zone colpite dal sisma, oggi in partenza per Cascia.
























Sono stati consegnati giovedì 10 Novembre alla Protezione Civile dell’ANCI PUGLIA i beni raccolti dalla nostra Associazione a favore delle popolazioni colpite dal sisma nel centro Italia. Tantissimi i cittadini di Polignano, Monopoli, Mola di Bari e Conversano che hanno raccolto l’appello della nostra Associazione che hanno donato con generosità beni di ogni tipo. Il materiale raccolto è partito oggi 12 Novembre  da Andria alla volta di CASCIA, Città di Santa Rita.

sabato 29 ottobre 2016

Tutti i Santi e festa dei defunti: cosa celebriamo esattamente?


Sarebbe un peccato che un approccio superficiale tra scherzo e terrore  finisse per alterare le tradizioni secolari della nostra terra.

Di Josep Àngel Saiz Meneses, vescovo di Terrassa (Spagna)






Ci avviciniamo al mese di novembre. Un mese che iniziamo con il ricordo della morte e dei nostri defunti, anche se di fatto inizia non con la commemorazione dei fedeli defunti – il giorno 2 –, ma con la gioiosa celebrazione di tutti i santi, il giorno 1. Ciò significa che anteponiamo la vita alla morte; la vita in Dio, in cielo, di quanti si sono aperti, nella vita e nella morte, alla sua bontà e alla sua misericordia, nella fede, nella speranza e nell’amore.
Le due celebrazioni ci pongono davanti al mistero della morte e ci invitano a rinnovare la nostra fede e la nostra speranza nella vita eterna.
Nella festa di Tutti i Santi celebriamo i meriti di tutti i santi, il che significa soprattutto celebrare i doni di Dio, le meraviglie che Dio ha operato nella vita di queste persone, la loro risposta alla grazia di Dio, il fatto che seguire Cristo con tutte le conseguenze è possibile.

sabato 22 ottobre 2016

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE IN FESTA!!! "AGGANCIATI A LUI"


Il 22 ottobre il calendario festeggia per la terza volta San Giovanni Paolo II. La coincidenza non è casuale. Se le leggi della Chiesa prevedono che la festa liturgica di beati e santi canonizzati sia fissata il giorno della loro morte – la loro “nascita al Cielo” – per Giovanni Paolo II è stata fatta un’eccez...ione, scegliendo appunto la data del 22 ottobre poiché in quel giorno del 1978 il Papa polacco ha celebrato la sua messa di inizio pontificato: un evento che resta impresso nella storia non solo Religiosa dell’Occidente e del mondo. Anche quest’anno la nostra Associazione in collaborazione con la Parrocchia dei Santi Medici propone un momento di preghiera e di ringraziamento nella ricorrenza liturgica di San Giovanni Paolo II. L'appuntamento è per Domenica 23 Ottobre 2016 alle 19.30, nella Parrocchia dei Santi Medici di Polignano a Mare verrà celebrata la Santa Messa, presieduta da Don Don Giancarlo Carbonara e dal diacono don Antonio Esposito . La Messa sarà animata dal coro della Parrocchia, diretto dal M° Giuseppe Pacello. al seguito della celebrazione la nostra Associazione propone la riscoperta della testimonianza umana e spirituale di Papa Giovanni Paolo II attraverso le parole di Don Antonio e Don Giancarlo, ponendo al centro la figura di Karol Wojtyla. 
La cerimonia sarà un momento per ricordare una figura così considerevole e beneamata come San Giovanni Paolo II, Papa dei giovani e della famiglia.
LA COMUNITA' E' INVITATA


domenica 16 ottobre 2016

Grande successo per l'evento sportivo della nostra Associazione a cura di Silvana ALGEO

Dal settimanale BLU' di Polignano a Mare.


Trentotto anni fa l’elezione di Papa Giovanni Paolo II, “Non so se potrei bene spiegarmi nella vostra… nostra lingua italiana. Se mi sbaglio, mi corigerete”.






















Il 16 ottobre 1978 Karol Wojtila fu eletto papa Giovanni Paolo II. Da allora il suo nome non fu più dimenticato. Fu il 264° vescovo di Roma e papa della Chiesa Cattolica, e il sesto sovrano dello Stato del Città del Vaticano. Proclamato beato il 1° maggio 2011, Santo il 27 Aprile 2014, viene festeggiato il 22 ottobre, giorno del suo insediamento.

venerdì 7 ottobre 2016

30 KM DI RINGRAZIAMENTI AI PROTAGONISTI DELL'IMPRESA!

Domenica 02 Ottobre, si è tenuta la prima edizione della Pedalando per Amore e per S.Giovanni Paolo II - Gara non competitiva di MTB, 1° TROFEO XC DEI VIGNETI – organizzata dalla nostra Associazione. 





























Si sono presentati all’ evento 41 atleti venuti da varie province della Puglia. Il percorso: Gara XC di 30 Km su circuito di 5 km con dislivello complessivo di 450mt caratterizzato al 90% da strade bianche sterrate dal fondo compatto, su un percorso immerso in un ambiente biologico delle Aziende Agricole "Dino" - "De Laurentis" con i suoi panorami superbi, dislivelli attentamente studiati per esaltare la bellezza ed il piacere di pedalare nelle colline polignanesi naturalmente conditi con tante discese e altrettante salite, non prive di difficoltà, con un contorno attraverso colori, luce e contrasti, gli ambienti naturali della PUGLIA è del nostro territorio per la loro varietà. Qui i bikers hanno potuto godere di un percorso naturale con suggestivi panorami mozzafiato nell’agro tra i confini di Polignano-Monopoli, hanno reso questa gara sportiva amicizia, condivisione e puro divertimento. 
Per la cronaca, la gara è stata chiusa in 01:26:16 da BUONO ETTORE portacolori della ASD ENERGY MTB al secondo posto è giunto NARDELLI FRANCESCO, ASD NARDELLI SPORT TOTAL BIKE , terzo DI PINTO GREGORIO, ASD 5&9 BIKERS TURI.

Ettore Buono Vincitore della prima edizione


Ecco i premiati per categoria:

Arte a Palazzo III edizione: Presentazione e premiazioni

Il giorno 09 ottobre presso il porticato della Biblioteca Comunale dalle ore 18.00 alle ore 20.00 sarà possibile visionare tutto il progetto realizzato, una giuria di esperti e popolare valuterà gli elaborati e decreterà i vincitori della terza edizione 2016.






























La terza edizione della manifestazione Arte A Palazzo si è rilevata un successo, un esplosione di creatività e divertimento. I palazzi- Condomini di Polignanesi, con la partecipazione di 61 bambini di età compresi tra i 4 e i 13 anni, si sono sfidati a colpi di vernice, nei locali comunali della zona c2. L’evento è stato realizzato dal settore cultura dell’Associazione “Giovanni Paolo II” di Polignano a Mare, con il Patrocinio del Comune di Polignano A Mare. Il giorno 09 settembre dalle ore 17.00 ogni squadra o condomino ha ricevuto materiali e mezzi necessari per produrre un elaborato artistico dal vivo dando libertà alla fantasia e alla creatività dei bambini partecipanti.
Il progetto accolto da tutti i bambini partecipanti con entusiasmo, passione e concentrazione, insieme hanno collaborato in ogni singola attività ed avendo partecipato attivamente ad un progetto artistico sono diventati essi stessi parte integrante dell’opera d’arte creata. Un’arte che non è per se stessi ma è per il mondo, un’arte in cui le differenze arricchiscono e favoriscono l’incontro tra tutte le culture.

domenica 25 settembre 2016

“PEDALANDO PER AMORE E PER SAN GIOVANNI PAOLO II” -Trofeo dei Vigneti- GARA NON COMPETITIVA DI MTB XC – 02 OTTOBRE 2016


Una sfida per tutti i bikers su un percorso immerso in un ambiente biologico delle Aziende Agricole "Dino" - "De Laurentis" con i suoi panorami superbi, dislivelli attentamente studiati per esaltare la bellezza ed il piacere di pedalare nelle colline polignanesi edizione 2016 arricchita di audaci e severi passaggi. Il tracciato caratterizzati al 90% da strade bianche sterrate dal fondo compatto, con alcuni tratti di single track appositamente curati e disegnati tutti da guidare agevolmente. Il percorso abbraccia gli agri dei comuni Polignano e Monopoli.


Domenica 02 ottobre 2016  a partire dalle ore 09:00 si terrà la gara non agonistica di cross country “PEDALANDO PER AMORE E PER SAN GIOVANNI PAOLO II”  -Trofeo dei Vigneti - gara per Amatori e Liberi non competitiva di MTB Xc aperta a tutti che si svolgerà  su un circuito ad anello chiuso della lunghezza di 5 km. circa X 6 giri complessivi, per un totale di 30 km. circa di media difficoltà con dislivello complessivo  di 450mt. organizzata dal settore sport dell’ASD Associazione “Giovanni Paolo II” di Polignano a Mare, con il Patrocinio del Comune di Polignano a Mare e CSEN, CONI . Una sfida per tutti i bikers su un percorso immerso in un ambiente biologico delle Aziende Agricole "Dino" - "De Laurentis" con i suoi panorami superbi, dislivelli attentamente studiati per esaltare la bellezza ed il piacere di pedalare nelle colline polignanesi edizione 2016 arricchita di audaci e severi passaggi. Il tracciato caratterizzati al 90% da strade bianche sterrate dal fondo compatto, con alcuni tratti di single track appositamente curati e disegnati tutti da guidare agevolmente. Il percorso abbraccerà  gli agri dei comuni Polignano e Monopoli.

ARTE A PALAZZO: HANNO PARTECIPATO BEN UNDICI CONDOMINI DI POLIGNANO

SUCCESSO PER L’EVENTO RIVOLTO AI PICCOLI CHE MANIFESTANO SOGNI E SPERANZE


































La terza edizione della manifestazione Arte A Palazzo si è rilvelata un successo, un esplosione di creatività e divertimento. I palazzi- Condomini di Polignanesi, con la partecipazione di 61 bambini di età compresi tra i 4 e i 13 anni, si sono sfidati a colpi di vernice, nei locali comunali della zona c2. L’evento è stato realizzato dal settore cultura dell’Associazione “Giovanni Paolo II” di Polignano a Mare, con il Patrocinio del Comune di Polignano A Mare. Il giorno 09 settembre dalle ore 17.00 ogni squadra o condomino ha ricevuto materiali e mezzi necessari per produrre un elaborato artistico dal vivo dando libertà alla fantasia e alla creatività dei bambini partecipanti.
Il giorno 09 ottobre presso il porticato della Biblioteca Comunale dalle ore 18.00 alle ore 20.00 sarà possibile visionare tutto il progetto realizzato, una giuria di esperti e popolare valuterà gli elaborati e decreterà i vincitori della terza edizione 2016.

Arte a Palazzo 2016: la rassegna stampa


dalla Gazzetta del Mezzogiorno























dal settimanale Blù di Polignano a Mare